mercoledì 21 maggio 2008

Quattroruote Collection # 11

Modello numero 11 della Quattroruote Collection: la Mercedes 230 SL del 1965.
Ben realizzato e ricco di dettagli sopratutto negli interni, molto realistici. Gradevole anche il colore, il primo metallizzato dell'opera. Forse le alette parasole potevano essere mobili anziché fisse, ma è un dettaglio.
La critica più severa va ancora una volta ai bollini ferma aperture, ad ogni uscita più tenaci e ora anche più numerosi: quattro adesivi per il cofano posteriore sono una esagerazione.
Inoltre spesso la loro posizione mette a rischio scritte e specchietti: proprio a quest'ultimo ho spezzato lo stelo, durante la pulitura della colla di un inutile bollino applicato alla parte anteriore della portiera.
Spero che una parte delle maledizioni lanciate in quel momento sia arrivata anche dove applicano questi tenacissimi adesivi >:-(

(cod. --- - € 19,99 - # 483)









Grazie ad un utente del forum della DueGi, editrice della rivista ModelliAuto, veniamo a conoscenza della lista, provvisoria e semi-ufficiale, dei modelli previsti fino alla trentesima uscita.
Ecco l'aggiornamento (in grigio le uscite già pubblicate e in grassetto le future):
  • N. 001 FIAT NUOVA 500F (1965)
  • N. 002 ALFA GIULIA 1600 SUPER (1965)
  • N. 003 FULVIA 1.3 COUPE RALLYE HF (1967)
  • N. 004 LAMBORGHINI P400 MIURA (1968)
  • N. 005 FIAT 600D (1960)
  • N. 006 VOLKSWAGEN MAGGIOLINO 1200 (1961)
  • N. 007 ALFA SPIDER 2.0 VELOCE (1971)
  • N. 008 INNOCENTI MINI COOPER 1300 (1972)
  • N. 009 FIAT 124 SPORT SPIDER 1400 (1967)
  • N. 010 SIMCA 1000 LS (1969)
  • N. 011 MERCEDES 230 SL (1965)
  • N. 012 AUTOBIANCHI BIANCHINA TRASFORMABILE (1958)
  • N. 013 CITROËN DS 19 (1963)
  • N. 014 LANCIA DELTA 2.0I HF INTEGRALE 16V (1990)
  • N. 015 RENAULT 4L (1962)
  • N. 016 PORSCHE 911 S 2.4 (1972)
  • N. 017 VOLKSWAGEN GOLF GTI (1978)
  • N. 018 CITROËN 2CV (1976)
  • N. 019 FIAT 128 (1969)
  • N. 020 RENAULT 5 ALPINE TURBO (1982)
  • N. 021 PEUGEOT 205 GTI 1.9 (1988)
  • N. 022 ALFA ROMEO ALFETTA 1.8 (1972)
  • N. 023 FORD ESCORT 1300 GT (1969)
  • N. 024 AUTOBIANCHI A112 ABARTH (1979)
  • N. 025 BMW 1600 TI (1968)
  • N. 026 ALFA ROMEO GIULIETTA SPIDER (1961)
  • N. 027 OPEL KADETT COUPE (1973)
  • N. 028 FIAT 127 CL 1050 (1977)
  • N. 029 MERCEDES BENZ 190 E (1983)
  • N. 030 BMW 323 I (1978)
Una ola virtuale si è levata nei forum alla notizia della Fiat 127 seconda serie, mentre qualche perplessità ha riservato la Mercedes 190, già proposta da BBurago e Polistil.
Confermata la tendenza a proporre le versioni sportive dei modelli in auge all'epoca; si può essere d'accordo o no, ma probabilmente è questo il senso del sottotitolo dell'opera "le auto più amate dagli italiani".

Prossima uscita il 2 giugno, con l'Autobianchi Bianchina trasformabile.

3 commenti:

gio ha detto...

ma l'Alfetta del 72 è per caso quella con i fari singoli?
e la 127 è la II serie?

Overlock ha detto...

Ciao Gio, scusa il ritardo nella risposta :)
Stando a quanto ho trovato sul web e a quello che si dice nei forum, i fari singoli li aveva la versione Semplificata che era un 1.6, invece questa in previsione è un 1.8, quindi *dovrebbe* essere a quattro fari; per quanto riguarda la 127 è praticamente sicuro che si tratti sella seconda serie. Un saluto e grazie di aver scritto ;)

Daniele ha detto...

ottimo per l'alfetta!!!
ne prenderò un paio almeno per farne le versioni CC e Polizia livrea azzurra!!!!
complimenti ancora per il sito cmq!