venerdì 22 maggio 2009

Addio al Cavalier Besana

Domenica 17 maggio 2009 è mancato il Cavalier Mario Besana, fondatore della BBurago e prima ancora della Mebetoys.



Incollo un breve riassunto della sua carriera, tratto dal quotidiano online di Monza e Brianza Il Cittadino:
----
BBurago, addio a Mario Besana
Aveva fondato l'azienda nel '73

Burago - Da Barzanò al mondo i motori in miniatura sono stati per un molti un solo nome: BBurago. E' morto domenica pomeriggio, 17 maggio, Mario Besana, il fondatore di una delle più grandi realtà modellistiche internazionali, travolta pochi anni fa dal fallimento.

Besana, 83enne, era nato nel Comune lecchese nel 1925. Come ricorda il sito dei cavalieri del lavoro, titolo che aveva acquisito il 2 giugno del 1994, "ha iniziato a lavorare giovanissimo come apprendista in una officina. All’età di 24 anni è diventato responsabile tecnico della produzione in un’industria di giocattoli milanese. Dopo qualche anno ha fondato la Mebetoys SpA, la sua prima industria di giocattoli a ciclo completo. Il successo di questa azienda, che produce automodelli in scala, impostata con criteri altamente tecnologici e innovativi, ha attirato l’attenzione della multinazionale americana Mattel, alla quale la Mebetoys è stata ceduta nel 1969".



E' stata poi la volta della BBurago, fondata nel 1973 a Burago per produrre modelli in scala di ogni genere di automobile e non solo. La società si è presto "affermata sui mercati esteri, collocandosi ai primi posti nella graduatoria mondiale del settore. Ha creato anche altre aziende industriali e commerciali in Italia e all’estero, complementari e di supporto alla B Burago. Nel 1994 il gruppo ha acquistato la Polistil SpA, sua principale concorrente".



Negli ultimi quattro anni, il tracollo, che ha portato alla chiusura dell'attività in Brianza e alla cessione del marchio - finito nelle mani della cinese Maisto - dopo il fallimento e l'apertura dell'inchiesta per bancarotta fraudolenta, con risvolti internazionali, con un rinvio a giudizio ancora atteso. La scandalo finanziario è scoppiato nel 2005, il decreto di fallimento da parte del tribuale di Monza è stato firmato il 18 settembre del 2006.
---

In questo link un altro articolo di approfondimento del Giorno, dove si accenna anche alla mancata realizzazione di un museo dedicato alla storia della BBurago.



Con la sua scomparsa si chiude un'epoca, quella del modellismo die-cast italiano, che per quasi quarant'anni ha accompagnato migliaia di appassionati, dalla loro infanzia all'età adulta.
I suoi modelli si sono trasformati negli anni da semplici giocattoli in metallo e plastica a preziosi oggetti da collezionismo e prima ancora in serbatoio di ricordi.
Spiace che se ne sia andato senza aver lasciato la sua azienda florida e in mani italiane.

Addio Cavaliere, la ricorderemo per sempre con gratitudine.

5 commenti:

g_d_s_86 ha detto...

Mi unisco anche io al dolore per la triste scomparsa.

E pensare che partì tutto con una delle sue Bburago...

Riposa in pace, Cavaliere.

Angel Cabrera ha detto...

¡Adios D. Mario! ¡Gracias por siempre por la felicidad que trajo con sus miniaturas, a niños y no tan niños!

Trazioneposteriore ha detto...

Ciao Cavaliere.

Che tristezza vedere i vecchi stabilimenti di Via Archimede a Burago Molgora invasi dalle erbacce.. :(

Io qualche anno fa ci andai per vedere se c'era uno spaccio ma era troppo tardi..

Da piccolo ogni natale mi facevo regalare la novità Ferrari che proponevano: la 348 TB, la 456 GT e via dicendo..

Non dimentichiamo però i suoi Mebetoys, qui sono un pò OT perchè il blog parla di 1:24, ma i suoi 1:43 sono veramente bellissimi e dettagliati, altro che gli AutoArt o i Minichamps d'oggi..

Anonimo ha detto...

Va però detto che dei tre fratelli Besana è stato l'unico a non poter essere considerato il fondatore della Mebetoys. Arrivò solo qualche anno dopo, nel 1968, un'anno prima della cessione dell'azienda alla Mattel.

Overlock ha detto...

Ciao Anonimo :)

Grazie per la precisazione. E' un peccato che le notizie di questo tipo siano sempre frammentarie o difficili da reperire, personalmente sarei curioso di conoscere qualcosa di più anche sui titolari di Polistil.

Buona serata :)